Presentazione

Centro di lingua portoghese “Giulia Lanciani” Camões-Roma Tre 

Il Centro di Lingua Portoghese “Giulia Lanciani” Camões-Roma Tre nasce nell’autunno del 2020 da un accordo di cooperazione tra l’Istituto Camões/Ministero degli Affari Esteri portoghese e il Dipartimento di Lingue, Letterature e Culture Straniere dell’Università degli Studi Roma Tre, adempiendo alla missione di promuovere la lingua portoghese e tutta la sua diversità culturale. Il programma delle attività linguistico-culturali organizzate dal CLP “Giulia Lanciani”-IC Roma Tre include conferenze, eventi tematici, proiezioni di film sottotitolati dagli studenti di Roma Tre e altri eventi. La biblioteca offre volumi di lingua e linguistica portoghese e brasiliana, volumi di linguistica tradotti in italiano e soprattutto materiali per l’insegnamento e l’apprendimento, dizionari, materiali audio e video. Il CLP “Giulia Lanciani”-IC Roma Tre intende organizzare corsi di lingua portoghese con cadenza semestrale per il superamento degli esami di certificazione linguistica CAPLE legati al LAPE di Roma Tre, integrato nel Centro Linguistico di Ateneo, e corsi specializzati per il grande pubblico. In questo modo, intendiamo aumentare le competenze di tutti coloro che usano o intendono usare la lingua portoghese nella loro vita personale o professionale, integrando un vasto universo di oltre 230 milioni di parlanti. 

Giulia Lanciani 

Il Centro di Lingua Portoghese è dedicato a Giulia Lanciani, fondatrice degli studi di lingua portoghese e della lusitanistica nell’ateneo di Roma Tre, per aver dato vita a un gruppo di studiosi attivi nella diffusione della lingua portoghese e delle letterature da lei veicolate in Italia e nel nostro ateneo. 

Giulia Lanciani si è spenta nell’autunno del 2018.  

Professore ordinario di Letterature Portoghese e Brasiliana presso l’Università “Roma Tre”, è stata insignita del titolo di Dottore Honoris causa dall’Universidade Nova (2003) e dall’Universidade Clássica di Lisbona (2011), socio dell’Arcadia, corrispondente della “Sociedade de Geografia” di Lisbona, membro della giuria del Premio Mondello, membro della giuria del Premio Nazionale di Traduzione e nel 2003, ha fondato la cattedra Camões “José Saramago”, oggi diretta da Giorgio de Marchis.